Scommesse: il super piano televisivo della Premier League per terminare la stagione in poche location blindate

Momento molto difficile per i bookmakers perché tutti gli eventi sportivi sono sospesi per via dell’emergenza Coronavirus. Una buona notizia però arriva dall’Inghilterra nonostante gli aggiornamenti drammatici dal punto di vista sanitario.

La Premier League è intenzionata a salvare la stagione a tutti i costi. Ballano molti soldi dei diritti televisivi.

Per questa ragione la lega inglese sta studiando un piano per concludere il campionato in modo regolare tra giugno e luglio, trasmettendo le 92 partite rimanenti in televisione. Lo rivela l’Indipendent.

I giocatori per due mesi vivrebbero in quarantena senza avere alcun contatto con i familiari, rinchiusi in hotel blindati, come in un ritiro pre-Mondiale.

La Premier League vorrebbe creare una sorta di bolla per i diretti protagonisti. Una bolla scollegata con il mondo reale.

Il problema rimangono i calciatori che non sarebbero del tutto favorevoli a questo piano. Kane, attaccante degli Spurs si è detto favorevole ad una chiusura anticipata della stagione con l’assegnazione del campionato al Liverpool. Il capitano del Tottenham si è detto molto preoccupato per il rischio dei contagi.

Il piano della Premier prevede di giocare nei centri sportivi dei club e non negli stadi (location giudicate a rischio contagio).

Se dovesse passare questa linea, per i bookmakers online sarebbe una prima boccata d’ossigeno.

Ti potrebbe interessare

Scommesse: i volumi su Euro 2021, fiducia nell’Italia, strategia Antepost

Euro 2021 update semifinali Alla vigilia delle semifinali scopriamo i volumi di gioco sulle quattro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Resta aggiornato iscrivendoti alla nostra Newsletter!