Scommesse: come sfruttare l’interesse composto per guadagnare di più

L’interesse composto è un concetto preso in prestito dalla matematica finanziaria, e dalla finanza in generale. Poichè le scommesse sono anch’esse una forma di investimento come vi abbiamo già spiegato, si applica anche nel nostro settore.

Che cos’è l’interesse composto?

Albert Einstein definì l’interesse composto come l’ottava meraviglia del mondo e disse: “Chi lo capisce guadagna, chi non capisce paga”. Secondo una recente ricerca, più di 25 milioni di italiani non sanno che cos’è l’interesse composto, nonostante investano parte dei loro risparmi in azioni o buoni fruttiferi postali.

In parole povere, l’interesse composto, detto anche capitalizzzione composta, consiste nella capacità di generare interessi su interessi.

Facciamo un esempio per essere più chiari: ipotizziamo di avere 1.000 euro, e la nostra banca ci dà il 10% di interesse annuo sui soldi presenti nel nostro conto, cifra ben lontana dalla realtà ahimè, ma diciamo 10% per comodità di calcolo. Quanti soldi avremo al termine del secondo anno? E del terzo anno?

Primo anno: 1.000 * 10% = 100 euro di interesse. Quindi al termine del primo anno ci ritroveremo con 1.100 euro sul conto.

Secondo anno: 1.100 * 10% = 110 euro di interesse. Quindi al termine del secondo anno avremo: 1.100+110 = 1.210 euro sul conto

Terzo anno: 1.210 * 10% = 121 euro di interesse. Quindi al termine del terzo anno avremo: 1.210 + 210 = 1.420 euro sul conto

Partendo con un capitale di 1.000 euro, e reinvestendo sia il capitale iniziale che gli interessi, per 3 anni consecutivi, al termine del terzo anno abbiamo guadagnato ben 420 euro, che è il 42% della cifra iniziale! Questo è appunto merito dell’interesse composto.

Interesse composto e gestione del bankroll

Come vi abbiamo già spiegato nel nostro articolo sul Bankroll, è importante aggiornare in modo dinamico l’entità del proprio bankroll considerando anche le vincite e le perdite, e aggiornando di conseguenza l’importo che si scommette sul singolo evento.

Lo scommettitore professionista fa esattamente così, dedica una determinata somma alle scommesse, e cerca (salvo casi di forza maggiore) di non intaccare tale somma prelevando le vincite e riducendo quindi il bankroll a disposizione. Questo perchè, se è uno scommettitore vincente nel lungo periodo, reinvestendo di anno in anno le cifre guadagnate anzichè prelevarle, il guadagno finale sarà infinitamente superiore. Detto in termini più matematici, la formula dell’interesse composto è una esponenziale, e non una lineare!

L’esempio della lotteria: funzione lineare vs esponenziale

Per chi non masticasse molto di matematica, spieghiamo meglio la differenza tra una funzione lineare e una esponenziale.
Facciamo un esempio: vincete una lotteria, e vi danno la possibilità di scegliere tra due tipologie di premio:

  • Opzione 1 otterrete 1.000€ al giorno per 25 giorni consecutivi
  • Opzione 2 vi danno 0,01€ il primo giorno, e nei 24 giorni successivi il raddoppio del premio del giorno precedente

L’opzione1 è associata ad una funzione lineare, mentre l’opzione2 a una esponenziale. E la risposta corretta è: meglio l’opzione 2!

Ve lo spieghiamo con questa tabella e relativo grafico:

Come potete vedere, scegliendo la prima opzione vi ritroverete al 25esimo giorno con un premio finale di 25.000€. Una bella cifra senza dubbio, ma avreste potuto guadagnarne molti di più!! Infatti, scegliendo l’opzione 2, vi sareste ritrovati con ben 167.772,16€!

Conoscete tutti Warren Buffe immagino. Avete mai visto il grafico del suo patrimonio?

Ha iniziato a investire in tenerissima età (aveva solo 14 anni!), eppure il suo patrimonio è esploso a dismisura solamente negli ultimi anni fino a diventare il terzo uomo più ricco del mondo!!! Guardate bene il grafico del suo patrimonio netto, non assomiglia ad una funzione esponenziale?

L’errore da non commettere

Nei paragrafi precedenti abbiamo imparato come l’interesse composto sia uno strumento molto potente che ci permette di aumentare i nostri guadagni. Ma può anche aumentare le nostre perdite se si applica in modo errato!
Su Instagram e Facebook spopolano guru delle scommesse che propongono scalate o progressioni varie. Attenzione, perchè con tutte queste pratiche state violando la regola numero uno di uno scommettitore vincente: dovete scommettere SEMPRE rispettando il vostro bankroll, e scegliendo quindi l’importo da scommettere su ogni evento, indicativamente intorno all’1% del capitale a vostra disposizione. In parole povere: è un buon modo per andare rotti in tempi molto rapidi!!

Per entrare in BetSchoolPro, la prima scuola di betting in Italia, puoi contattarci cliccando il banner qui sotto. Riceverai nuove strategie ogni mese, pronostici tutti i giorni e contenuti esclusivi di Mister Mendieta.

Ti potrebbe interessare

Betting Exchange

Betting Exchange: Strategie Lay the Draw Primo Tempo (LTD1)

Nel precedente articolo vi abbiamo spiegato i principali difetti della famosa strategia di Betting Exchange …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Resta aggiornato iscrivendoti alla nostra Newsletter!