Betting Exchange: Strategie Lay the Draw Primo Tempo (LTD1)

Nel precedente articolo vi abbiamo spiegato i principali difetti della famosa strategia di Betting Exchange “Lay the Draw”. In questo invece andremo ad affrontare una variante di questa tecnica, più efficace ai giorni nostri e applicata da diversi scommettitori professionisti.

Lay the Draw Primo Tempo (LTD1)

Come dice il nome stesso della strategia, essa consiste nel bancare il pareggio nella prima frazione di gioco. Bancando a quote comprese in un range 2.20-2.50 molti scommettitori professionisti riescono a fare un bel guadagno. Essi sfruttano il fatto che quando una delle due squadre segna, la quota del “X primo tempo” tenderà a salire in modo piuttosto rapido, in special modo dopo il 20esimo minuto.

Sappiamo che mediamente il 75% circa delle partite termina con almeno un goal nella prima frazione di gioco. Ovviamente, se saremo bravi a selezionare partite che hanno una percentuale più alta, questo giocherà a nostro vantaggio!

Quando si applica la strategia LTD1

E’ necessario innanzitutto selezionare eventi che hanno sufficiente liquidità per poter operare. Purtroppo capita spesso, a maggior ragione per i campionati minori, che la liquidità diventi un criterio discriminatorio sul poter applicare o meno questa strategia. Se infatti la liquidità è bassa, avremo difficoltà, una volta che dovremo coprirci e chiudere la scommessa.

Una volta selezionato l’evento, se nei primi 15 minuti di gioco una delle due squadre segna, o c’è una espulsione, passiamo oltre. Se invece questo non avviene, dovremo scegliere se entrare in gioco oppure no.

Come è facile prevedere, la quota della squadra favorita sarà più bassa di quella della sfavorita, visto che sarà più alta la probabilità che a segnare sia la prima. Ovviamente ai fini della strategia LTD1, è di fatto ininfluente quali delle due compagini sbloccherà il risultato.

Il fattore principale che dobbiamo analizzare per capire se entrare in gioco oppure no è il seguente: la squadra favorita sta effettivamente attaccando e creando occasioni da goal? Dovremo quindi andare ad analizzare statistiche come i tiri nello specchio e non, i calci d’angolo battuti etc. E’ però importante anche vedere come sta giocando la squadra sfavorita. Se questa gioca chiusa per limitare i danni è un brutto segnale, perchè diventerà meno probabile che la partita si sblocchi, mentre se anch’essa crea occasioni da rete e concede spazi alle ripartenze avversarie, la partita sarà sicuramente più appetibile per la nostra strategia!

Come si applica la strategia LTD1

  1. Verificare liquidità e statistiche della partita come detto in precedenza
  2. Se riteniamo che ci siano le condizioni per entrare, aspettare che la quota della X primo tempo raggiunga quota 2.2-2.5 e bancare la X.
  3. Se una delle due squadre segna, possiamo chiudere il nostro trade o in Surebet (cioè usciremo completamente dal mercato, incassando lo stesso profitto indipendentemente dal risultato finale del primo tempo), oppure in Freebet. In quest’ultimo caso, guadagneremo nel caso che il primo tempo si concluda con la squadra di casa o quella in trasferta in vantaggio, mentre non guadagneremo nè perderemo niente nel caso in cui termini in pareggio.
    Ovviamente esiste anche un’altra opzione, cioè mettersi in Freebet ma col passare dei minuti e avvicinandosi il 45esimo, a seconda dell’andamento della partita, possiamo decidere di coprirci in SureBet in modo da non correre rischi di goal beffardi nei minuti di recupero che possano azzerare il nostro profit.

Nei prossimi giorni vedremo un’altra variante di questa strategia.

Ricevi ogni giorno una analisi gratuita di MendietaBet tramite il canale Telegram di TotalScommesse o contatta la nostra assistenza per entrare nel canale privato di BetSchoolPro e ricevere tutte le analisi di Mendieta!

Ti potrebbe interessare

MendietaBet

Mendietabet, le value bet: quando le quote sono superiori a Pinnacle! I segnali…

Perché le quote quando sono superiori alla linea di Pinnacle sono da considerarsi value bets? L'analisi di Mendieta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Resta aggiornato iscrivendoti alla nostra Newsletter!