Stefano Sturlese: “come costruire un pronostico vincente con le statistiche”

L’ angolo di SS – La nuova rubrica a cura noto manager del betting Stefano Sturlese, con alcuni consigli molto interessanti per gli scommettitori. Questa puntata è dedicata ad alcune riflessioni su come costruire un pronostico.

Come costruire un pronostico con le statistiche:  l'articolo di Stefano Sturlese
Come costruire un pronostico con le statistiche: l’articolo di Stefano Sturlese

Informazioni e Statistiche: fattori chiave

Quando si valuta un pronostico, bisogna porre l’attenzione all’analisi che precede la scommessa, poiché vi sono una serie di fattori decisivi che devono essere presi in considerazione. Riguardo all’evento selezionato, la prima cosa da fare è quella di studiare le statistiche che ruotano attorno ai diversi interpreti: le squadre.

In questo senso, è possibile avviare l’analisi delle due squadre, i risultati delle ultime partite, gol segnati e subiti, infortunati e squalificati.

In seguito, bisogna approfondire i risultati più recenti, che naturalmente non sono determinanti, ma serve per avere un’idea di cosa potrebbe succedere nel match per le squadre o i giocatori scelti per la nostra scommessa.

Per puntare sempre nello stesso campionato, è sostanziale essere a conoscenza della media di gol segnati di ogni squadra e globalmente dal campionato. Sarebbe anche preferibile uno studio delle stagioni precedenti, in modo tale che l’analisi statistica sia completa.

I fattori determinanti e applicazione della statistica esempi: HT (primo tempo) e FT (risultato finale).

L'esperto manager Stefano Sturlese
Stefano Sturlese

Risultati HT e FT, 1 X 2

Rispetto ai totali di goal FT (full time), ci sono naturalmente meno goal nella prima metà delle partite in ogni campionato da analizzare.

I dati dicono che HT (half time, pimo tempo) produce concentrazioni più elevate di frequenze di punteggio corrette in una gamma più ristretta di risultati rispetto al mercato FT.

Primo tempo -HT – forma mentis

Per molte squadre il primo tempo è incentrato sul contenimento e applicazione delle forze per i secondi 45 minuti.

I primi 45 minuti di molte partite vedono le squadre che si annullano a vicenda.

È innegabile che i giocatori siano fisiologicamente più freschi all’inizio del primo tempo di quanto non siano all’inizio del secondo periodo.

La mentalità può anche essere influenzata sapendo che c’è sempre la seconda metà in cui compensare errori e / o opportunità mancate nella prima.

Ottica Mercato Secondo tempo

Il secondo tempo sarà sempre giocato in circostanze diverse rispetto al primo.

Le squadre più forti possono permettersi una migliore formazione e i migliori preparatori, il che significa giocatori più in forma..

Le sostituzioni tattiche vengono normalmente eseguite nella seconda metà delle partite quando le forze fresche possono fare la differenza.

Il benessere fisico può avere un effetto ancora maggiore sul risultato FT se una squadra sta giocando entro tre giorni dalla loro ultima partita, sappiamo che dal punto di vista medico i giocatori hanno bisogno di almeno tre giorni per riprendersi tra una partita e l’altra, (teniamo conto di questo in questo periodo Covid-19)

  • Tra i risultati FT 1 X 2, il più comune è la vittoria in casa (1)

Favoriti e sfavoriti – Statistiche e strategia HT

La maggior parte degli scommettitori è istintivamente guidato dal desiderio di sostenere i favoriti , specialmente quando si studiano i campionati meno famosi.

Ma una quota più alta si trova sovente nel mercato degli sfavoriti, soprattutto nei campionati meno popolari.

Gli sfavoriti tendono a giocare meglio nella prima metà della partita. Di solito la loro mentalità è di “provare” dall’inizio.

Non hanno nulla da perdere, questo comporta dei risultati anche sorprendenti nei primi 45 minuti di gara. Purtroppo per loro, spesso non mantengono il risultato positivo fino alla fine.

Il pari è di solito l’evento più consigliabile nel primo tempo (HT), tranne quando i favoriti giocano con outsider . Il pareggio 0-0 è il risultato HT più comune in ogni campionato e in ogni stagione.

Nel mercato FT, la quota più bassa è sempre sulla squadra di casa o la squadra in trasferta (segni 1 o 2), mai il pareggio, anche se il pareggio per 1-1 è il punteggio FT più comune in quasi ogni campionato.

È statistico che le scommesse HT sono meno popolari del mercato FT, infatti, basta guardare la liquidità, oppure controllare qualsiasi sito di comparazione delle quote e si noterà che non tutti i bookmaker nel mercato FT offrono quote sui risultati HT.

A causa della mancanza di domanda, il fatturato sul mercato HT è più lento nell’accumulare e aumentare le quote degli sfavoriti.

Vale anche la pena ricordare che le scommesse HT producono esiti di scommessa più veloci rispetto alle scommesse FT. Un flusso di cassa più rapido significa un numero maggiore di opportunità di scommessa e un maggiore turnover bancari entrambi componenti essenziali di qualsiasi sistema di scommesse calcistiche di successo.

Prevedibilità

Sulla carta, le statistiche HT sembrano meno volatili rispetto alle loro controparti FT.

I risultati delle partite FT (full time) tendono a produrre una più ampia dispersione di statistiche nella maggior parte degli eventi in cui esiste un equivalente HT; in altre parole, più gruppi di risultati diversi, ciascuno contenente concentrazioni relative inferiori di dati (cioè più volatili).

Per capire l’importanza della statistica, citiamo alcuni dati relativi dei punteggi HT e FT di otto diversi campionati in cinque stagioni complete, per un totale di 10.000 partite

I risultati più presenti HT: 0-0, 1-0, 0-1, 1-1 sono responsabili del 77,% di tutti gli esiti HT. Il pareggio 0-0 è di gran lunga il punteggio HT più frequente con una quota del 30,10% del totale (3.100 partite).

Altre applicazioni:


Se puntiamo sul calcio, una metodo interessante è quello di scommettere su Over 2,5 quando gioca la squadra scelta in base alla statistica in casa e puntare sull’Under 2,5 se gioca in trasferta.
Naturalmente questo non è un dato scientifico e non è una tattica applicabile a qualsiasi campionato, quindi bisogna studiare molto bene per vedere se la puntata conviene. Nell’equilibrio a lungo termine, quasi sempre funziona.

Trend e strategia su Under-Over 2.5


Consiglio di non sottovalutare le caratteristiche delle scommesse Over / Under, che sono molto più complicate di quanto non appaiano a prima vista. Questo significa che le considerazioni fatte sulle informazioni e le statistiche siano del tutto fondamentali e basilari per trarre profitto in questa modalità.

Ogni giocatore cerca il numero totale di goal realizzati e subiti per ogni squadra; risulta evidente che questo sia un buon rilevatore del possibile risultato per la partita. Se una squadra ha una statistica rilevante o se entrambe le squadre hanno un attacco forte, l’analisi statistica suggerisce di puntare su oltre 2,5 goal.

Se la squadra che studiamo statisticamente subisce pochi gol e quindi dispone di una difesa affidabile , la statistica è fondamentale per piazzare bet con meno di 2,5 goal.

Ricordate che le statistiche temporali vengono spesso valutate con incrementi di 15 minuti: questo può essere estremamente utile anche per il live betting!

La statistica risulta utilissima- ad esempio – per individuare una squadra se segna spesso nei primi 15 minuti o negli ultimi 20 minuti, per costruire strategie ad hoc. Ne riparleremo.

Stefano Sturlese

Ti potrebbe interessare

Scommesse: i volumi su Euro 2021, fiducia nell’Italia, strategia Antepost

Euro 2021 update semifinali Alla vigilia delle semifinali scopriamo i volumi di gioco sulle quattro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Resta aggiornato iscrivendoti alla nostra Newsletter!